Unapproachable make-up: quanto ci piace essere inarrivabili

da | BEAUTY

Sta spopolando un nuovo trend nel mondo del make-up che ci fa apparire donne potenti e inavvicinabili. Siamo forti e misteriose, inarrivabili per chiunque e ci va bene così.

C’è un nuovo trend beauty in città, signorini e signorine tenetevi forte, non c’è scampo per nessuno. l’unapproachable make-up, è lui l’ultima tendenza che ha invaso i social portando alla creazione di milioni di tutorial.

Il fulcro centrale del make-up è l’occhio.

Uno smokey-eye e un eye-liner definito, nero nerissimo, mettono tutti al loro posto. Eh sì, perchè il protagonista indiscusso di questo make-up è proprio l’occhio. Con il nero e i colori scuri si crea uno sguardo intenso e potente. Linee definite da una matita rigorosamente nera e giochi di texture con colori metallizzati che con il matte dell’ombretto danno un tocco più dinamico al trucco.

unapproachable make up
@jourdansloane nel suo profilo Instagram

Unapproachable make-up perchè lo scopo è quello di diventare la versione più potente di noi stessi così tanto da “spaventare” gli altri e non farci approcciare.

I colori che si usano sono prevalentemente caldi, la base è abbastanza semplice, ma le regola è fare un bel contouring definito, sottolineare i lineamenti senza aver paura di farli uscire allo scoperto. L’aggiunta dell’ombretto a volte è opzionale, ma non ci dobbiamo dimenticare delle sopracciglia che devono essere definite da linee sempre dritte e decise. Un trucco che ci dicono dalla regia è quello di definire la forma con un tocco di correttore in modo da decidere noi che forma dargli rendendola il più possibile decisa.

Per quanto riguarda le labbra invece non è necessario che ci siano colori accessi o decisi, quello che è importante è che siano definite. Utilizzando una matita labbra andate a ridefinire i contorni, anche qui sempre linee decise che andrete poi a sfumare con un rossetto o un gloss più chiaro.

Kylie jenner make-up unproacchable
Kylie Jenner nelle sue storie Instagram

Una grande parte la fa anche lo sguardo: testa verso il basso e occhio quasi socchiuso.

Ci vuole confidence, non importa quello che fai, devi essere sicura di te mentre lo fai.

La parola chiave è proprio questa: confidence. Il look urla ragazza sexy e misteriosa, sicura di sè, così tanto da intimidire chiunque voglia approcciarla.

Sono davvero tanti i tutorial comparsi nell’ultimo periodo. Questa tendenza si è fatta subito spazio, probabilmente forte di quell’estetica di donna potente e inarrivabile che stiamo vedendo sempre più affermarsi nell’ultimo periodo. Le references che troviamo spesso sono Bella Hadid, Alexa Demie e Lily Rose Depp specificatamente nel suo ultimo ruolo: Jocelyn, nella serie tv “The Idol”. Abbiamo anche Zoe Kravitz nella recentissima catwoman vista in “The Batman”. Il suo trucco in questo caso era più una scelta scenica che serviva a sottolineare il cat in woman, con un occhio scuro, allungato da un eye-liner e uno smokey-eye argento leggermente rovinato.

Però la vera influenza diretta che questo trend ha alle spalle è quell’estetica anni 2000 di cui siamo stati tutti vittima. Labbra scure e sopracciglia sottilissime, se ora ci sono Bella Hadid e Lily Rose Depp, prima di loro c’erano Pamela Anderson e Angelina Jolie.

Lo scopo di questo trend è di lanciare un avvertimento agli altri, specialmente agli uomini. C’è questo desiderio di scacciare quel ragazzo che pensa di poterti approcciare al bar. Caro, non pensarci nemmeno. Se eravamo circondati da trend come il latte o lo strawberry make-up caratteristici di quell’estetica clean girl, adesso c’è un’altro supereroe in città. I feed si sono riempiti di queste meravigliose femme fatale che non vogliono parlare con nessun uomo, ma solo divertirsi al bar con le amiche e sentirsi più potenti che mai.

Siamo forti, siamo sicure di noi stesse e non ci interessa per nulla quello che pensano gli altri.

Come una volta disse madonna: “sono tosta, ambiziosa e so esattamente cosa voglio. Se questo mi rende cattiva mi va bene così” Cara madonna, un bacio da tutte le super cattive di questo mondo, le unapproachable girls